Quando si ha un animale domestico ci si pone tante domande, una di queste è: si possono dare le ossa al cane? Non sono pericolose per la sua salute? Spesso si pensa che possano rilasciare delle schegge che, una volta ingerite, perforano l’intestino o causano occlusioni intestinali. In questo articolo vi fornirò 5 consigli utili che potreste prendere in considerazione prima di far assumere ossa crude al vostro amico peloso.

Si possono dare le ossa al cane? 5 Consigli utili

  1. Le ossa crude, a differenza di quelle cotte, sono le migliori per mantenere il vostro pet in salute: nutrienti e gustose, sono facilmente digeribili e del tutto inoffensive.
  2. Si possono dare le ossa al cane? Sì se crude. Hanno notevoli benefici sulla salute dell’animale: attivano il sistema immunitario e, grazie alla presenza di calcio e fosforo, sono utili in caso di allergie o carie. A proposito di igiene orale, bisogna dire che le ossa crude sono un toccasana per i denti del vostro pet: rimuovono i residui di cibo e aiutano a prevenire malattie alle gengive.
  3. Se avete intenzione di inserire le ossa crude tra le abitudini alimentari del vostro amico a quattro zampe, sappiate che dovrete lasciarle in congelatore per almeno 72 ore. Il vostro pet passerà il tempo a sgranocchiarle e si divertirà un mondo, garantito!
  4. Tenete bene a mente che un osso con poca carne può causare stitichezza. Pertanto, optate per ossa carnose e di buona qualità e che siano di dimensioni adeguate a quelle del vostro amico fido. Un cane di grossa taglia avrà bisogno di un pollo intero, di certo non di un’aletta.
  5. Si possono dare le ossa al cane se si evitano quelle con i bordi pungenti o tagliate e pezzi, ad esempio.

 

Ricordatevi che un cane sopravvive anche senza ossa quindi, se dovete entrare nel panico ogni qual volta lo vedete intento a spolparsi un piatto di ossa crude, evitate di offrirglielo.

Seguite i nostri 5 consigli utili e scriveteci la vostra Bau esperienza.