Se vogliamo bene al nostro pet dobbiamo garantirgli una dieta sana ed equilibrata: circa il 50% di proteine animali (carne, pesce, tuorlo d’uovo e formaggi freschi) eil 50% di verdure e carboidraticome pasta o riso cotti a dovere.  La PeTA americana- dopo uno studio condotto su 300 cani- ha stabilito che le condizioni di salute di quelli che erano stati vegan per 5 o più anni, erano buone o eccellenti. Insomma, sembra proprio che una cucina casalinga per cani vegani sia la strada da percorrere: scopriamo insieme come.

Cucina casalinga per cani vegani: 5 consigli utili

  1. Offritegli verdura cotta: una cottura, di almeno 15 minuti, diminuisce la quantità di fibre senza alterare la percentuale di vitamine necessaria al fabbisogno normale dell’organismo del vostro pet.
  2. Optate per cereali integrali, frumento macinato grosso e zuppa di fiocchi d’avena. Quest’ultima, ricca di minerali, vitamine e fibre, fa proprio bene! Provate ad aggiungere l’avena al brodo caldo, precedentemente preparato, di carne e verdure. Il risultato è garantito.
  3. In ogni cucina casalinga per cani vegani che si rispetti non possono mancare le lenticchie cotte: lasciatele in acqua calda almeno una notte e, per evitare spiacevoli effetti collaterali (diarrea et similia), cucinatele correttamente.
  4. Se volete offrire uno spuntino gustoso e nutriente al vostro amico a quattro zampe, optate per i fagiolini cotti: ricchi di fibre e Sali minerali, cono ortaggi che possono essere consumati assiduamente se puliti nel modo giusto.
  5. Altri cibi adatti ad una cucina casalinga per cani vegani sono: frutta tagliata a pezzetti, frutta secca (noci, mandorle, nocciole, arachidi), pane integrale (fresco o tostato), pane dolce biscottato, riso integrale e cereali germogliati.

 

Provate la cucina casalinga per cani vegani- sana, nutriente e appetibile– e descriveteci la vostra esperienza ai fornelli.